Perché coworking

Essere un coworker di Re Federico significa entrare a far parte di una comunità, moltiplicare le possibilità creative, affrontare le patologie del lavoro contemporaneo condividendo problematiche e soluzioni.

Socialità, efficienza, imprenditorialità

Chi partecipa a Re Federico coworking entra a far parte di una rete di lavoratori indipendenti che si scambiano opportunità di lavoro, competenze, contatti, attrezzature e servizi per migliorare le condizioni di lavoro, risparmiare e crescere professionalmente.
Il coworking è una scelta di investimento professionale quindi, ma è anche una scelta etica e di benessere collettivo e i due aspetti sono, nei lavori dei free-lance, spesso interconnessi. Facciamo lavori che non facilitano l’aggregazione perché il precariato tende a rendere individualisti e spaventati e invece noi crediamo che sia sano tenere la vita privata separata da quella professionale e che uno spazio di lavoro bello e comodo faccia certamente lavorare meglio, soprattutto se condiviso con altri professionisti con cui scambiare opinioni e progetti.